20 ottobre 2019
Aggiornato 02:00

Gentiloni: «Ue in crisi, prossimi 15 mesi saranno decisivi»

Il premier alla Camera in vista del Consiglio Ue di domani: «Necessario usare questi mesi pensando al futuro e non solo alla sopravvivenza di equilibri già esistenti»

ROMA - «Abbiamo davanti 15-16 mesi che possono rivelarsi decisivi se si colgono alcune opportunità» per il futuro dell'Ue. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in aula alla Camera nelle sue comunicazioni in vista del Consiglio europeo di domani e dopodomani. Saranno mesi, ha aggiunto, «in cui i risultati incoraggianti raccolti fino ad ora potrebbero aiutarci a cogliere varie opportunit໫Il tema dell'Europa oggi è: vogliamo barcamenarci tra le aspettative dei 27 paesi o avere un'Europa che mette al centro le esigenze dei cittadini e il suo futuro. Viene avanti la necessità di usare questi mesi pensando al futuro dell'Ue e non solo alla sopravvivenza di equilibri già esistenti», ha spiegato il presidente del Consiglio.