Cantiere centrodestra

Fiuggi, Berlusconi: Lega nei governi grazie a noi, la leadership è di Fi

Mentre a Pontida è in corso la storica manifestazione leghista, Silvio Berlusconi rivendica la leadership dal palco della kermessse di Fiuggi organizzata dal presidente dell'Europarlamento e esponente di Forza Italia Antonio Tajani

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi
Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi (ANSA/DANIEL DAL ZENNARO)

FIUGGI - Mentre a Pontida è in corso la storica manifestazione leghista, Silvio Berlusconi parla dal palco della kermessse di Fiuggi organizzata dal presidente dell'Europarlamento e esponente di Forza Italia Antonio Tajani. E da quel palco rivendica il primato di Forza Italia nella coalizione di governo. Le istanze della Lega avranno «sempre una presenza dignitosa nei nostri programmi ma il centrodestra in Italia lo abbiamo fatto noi, abbiamo portato nel governo forze che ne erano rimaste escluse. Siamo stati noi a portarli dentro questo centrodestra, abbiamo sempre avuto noi il leader", ha detto. Sull'uscita dall'euro, ha aggiunto, «la posizione di Salvini è molto cambiata», «io personalmente penso che non si possa uscire dall'euro» quindi «anche questo problema con Salvini sta andando a posto». Sulle elezioni regionali, Berlusconi è ottimista: «Oggi il centrodestra unito viene dato in tutti i sondaggi primo e prevediamo una grande vittoria in Sicilia»

Immigrazione 
Berlusconi ha poi affrontato lo spinoso tema dell'immigrazione. «C'è il rischio di una immigrazione di massa, noi ne abbiamo avuto un assaggio, ma ancora poco rispetto a quello che potrebbe accadere», «abbiamo il rischio di numeri più elevati» per «tentare di evitare una migrazione epocale di massa serve un piano Marshall» per l'Africa. Il leader di Forza Italia ha aggiunto: "La presenza di immigrati mette paura alle nostre donne. Domandate alle vostre compagne se non hanno paura, non solo ad uscire da sole la notte, ma anche nel pomeriggio. Ci sono immigrati che si ubriacano e dormono fino a mezzogiorno e costringono gli abitanti delle case a sprangarsi dentro»

Di Maio? Meteorina
Una stoccata al candidato premeir del Movimento Cinque Stelle: «Il partito ribellista del M5s ieri ha indicato come leader un signore che io considero una meteorina della politica ma che porta agli italiani come bagaglio la nullità assoluta di quello che ha fatto nel tempo».

Riorganizzare lo Stato
Quanto al programma di governo, Berlusconi ha le idee chiare: «Riorganizzazione scientifica dello Stato, come si fa nelle imprese ogni 10 anni, e chiusura effettiva di Equitalia»«Renzi - ha affermato Berlusconi in merito all'abolizione di Equitalia - in realtà ne ha solo cambiato il nome».

Sempre biricchino
Dal palco di Fiuggi, l'ex premier ha anche divertito la platea con una delle sue battute: «Nonostante l'estate monacale che ho passato sono sempre ancora un po' biricchino» ha assicurato.