21 novembre 2019
Aggiornato 14:00
Femminicidio

Femminicidio, centrodestra frena ddl su aiuti a orfani. Boschi stupita lo richiama all'ordine

No dei senatori di Fi, Gal e Lega all'esame in sede deliberante del disegno di legge che tutela gli orfani di femminicidio. Non è legge che vorremmo ma misure importanti dicono le deputate di Fi, che conferma il suo impegno a difesa delle donne

Maria Elena Boschi si dice 'stupita' per la decisione di Forza Italia di frenare ddl su aiuti a orfani di femminicidio
Maria Elena Boschi si dice 'stupita' per la decisione di Forza Italia di frenare ddl su aiuti a orfani di femminicidio ANSA

ROMA - No dei senatori di Fi, Gal e Lega all'esame in sede deliberante del disegno di legge che tutela gli orfani di femminicidio. In pratica, significa che non sarà possibile accelerare l'approvazione "saltando" il passaggio in aula. Il veto - hanno spiegato gli esponenti in commissione Giustizia - è stato posto in quanto nel testo si "fa riferimento ai figli delle unioni civili" tentando "di far entrare dalla finestra" un tema ancora caldo e soprattutto "già affrontato in altra sede». "Stupore e dispiacere per la scelta del gruppo di Fi al Senato di stoppare la legge in favore degli orfani vittime di crimini domestici approvata all'unanimità alla Camera dei Deputati" viene espressa dalla sottosegretaria Maria Elena Boschi, la quale sottolinea come "negando la sede deliberante per la legge" si allungano "i tempi per approvarla" e si "mette a rischio il risultato finale». L'ex ministra fa appello ai deputati e le deputate di Fi, "a cominciare dalle ex ministre Carfagna e Prestigiacomo" affinché "facciano cambiare idea ai loro colleghi del Senato». "Perché - si chiede Boschi - rimandare una legge che si può approvare subito? Gli orfani delle vittime hanno bisogno di riposte e di averle il prima possibile".

Non è legge che vorremmo ma misure importanti
Le deputate di Forza Italia Mara Carfagna, Deborah Bergamini, Elena Centemero, Stefania Prestigiacomo e Lorena Milanato auspicano "che la Commissione giustizia del Senato proceda ad una rapida approvazione della legge che prevede disposizioni in favore degli orfani di crimini domestici. La legge licenziata dalla Camera il 1 marzo non è certamente quella che avremmo voluto e per cui ci siamo battuti, ma contiene misure importanti introdotte grazie al lavoro di Forza Italia". 

Fi conferma suo impegno a difesa delle donne
"Misure come l'istituzione di un fondo che sarà dedicato, come ha ricordato proprio oggi il presidente Grasso, a garantire - aggiungono - assistenza psicologica, medica, sanitaria e farmaceutica gratuita, oltre che borse di studio e corsi di formazione professionale in favore dei piccoli orfani. Siamo convinti che i colleghi del Senato comprendano l'importanza di un provvedimento come questo e che non vi saranno ulteriori ritardi nel rendere questa legge effettiva. In questo modo Forza Italia confermerà il suo impegno concreto, in difesa dei diritti delle donne ma anche di tutti quei bambini e ragazzi che vendendo un genitore morire per mano dell'altro hanno già pagato alla vita un prezzo troppo alto".