17 giugno 2019
Aggiornato 04:30
'Al Sud senza Forza Italia risultati deludenti'

Amministrative, Maroni: il '94 è il modello giusto. Salvini: coalizione a traino leghista

Per Roberto Maroni le amministrative dimostrano che per la Lega e il centrodestra è vincente il modello '94. Con un'alleanza salda e un Carroccio concentrato sul Nord

Il governatore della Lombardia Roberto Maroni e il leader della Lega Matteo Salvini
Il governatore della Lombardia Roberto Maroni e il leader della Lega Matteo Salvini ( ANSA )

ROMA - Roberto Maroni  è soddisfatto per il risultato incassato dalla Lega Nord alle elezioni amministrative. Ma soprattutto, ritiene che l'esito del voto incoraggi a una riflessione importante sul futuro del suo partito e del centrodestra in generale. «Credo ci sia da fare una riflessione sulle alleanze al Sud. A Palermo la mancata alleanza con Forza Italia ha portato a un risultato deludente. Ma al di là di un caso specifico, il punto è che il quadro attuale mi ha fatto tornare in mente il 1994", afferma il governatore della Lombardia in una intervista al Corriere della Sera. «Allora c'era Forza Italia alleata con la Lega al Nord e con Alleanza nazionale al Sud - ragiona l'esponente del Carroccio -. Chissà, forse un ritorno alle origini potrebbe essere un'idea...».

Effetto Raggi
Insomma, aggiunge Maroni, «i cittadini votano chi sa governare, e questa capacità viene premiata. Per chi nei partiti rappresenta questa dimensione, il risultato di queste elezioni è positivo». Sulle comunali ha pesato di certo «l'effetto Raggi. I Cinque Stelle fuori da quasi tutti i ballottaggi. Grillo che perde in casa. Il partito dei casinisti che resta confinato alle sceneggiate. Pagano l'incapacità di governare - conclude Maroni - resa evidente da Virginia Raggi e anche dalla Appendino, vista la gestione della piazza a Torino».

Salvini: il centrodestra vince unito ma guidato dalla Lega
Un messaggio, quello di Maroni, diretto naturalmente al leader della Lega Nord Matteo Salvini, che si è sempre dimostrato scettico a proposito di una alleanza con una Forza Italia disposta a trattare con Matteo Renzi. E che lavora da tempo per rendere la Lega una forza politica rappresentativa degli interessi di tutti gli italiani, da Nord a Sud. Il leader del Carroccio, mentre uscivano i primissimi risultati, sulla sua pagina Facebook ha commentato: «Per prima cosa GRAZIE a chi è andato a votare. Secondo, grazie a chi ha votato Lega. Terzo, i primi dati che arrivano da tante città per noi sono molto buoni!». E azzarda un'analisi: «Mi permetto di dire» che il centrodestra vince «quando è unito e a traino leghista e lo dico con il massimo di rispetto. Valutiamo i dati ma è importante una coalizione con idee chiare e non avere tentazioni renziane e inciuciste ma se vediamo i voti di lista e in città storicamente di sinistra la Lega traina ed un significato ce l'ha»