13 dicembre 2019
Aggiornato 12:01
politica

Epic fail del capogruppo PD, manda il messaggio al Poletti sbagliato

Raffaella Paita è stata tradita da un messaggio su WhatsApp. La gaffe è subito stata ripresa sui social. La Paita avrebbe mandato un messaggio al Poletti sbagliato, strumentalizzando la campagna elettorale

GENOVA - Con tutti i contatti che abbiamo oggi su WhatsApp confondersi è un attimo e non è raro mandare l’sms sbagliato. Solo che quando capita a un politico, in campagna elettorale, per giunta, il risultato può essere un più drammatico e diventare virale. E’ quello che è successo a Raffaella Paita, capogruppo del PD in Regione Liguria che, ieri mattina, nel bel mezzo dello sciopero dei lavoratori della Ericsson, ha finito per confondere i contatti inviando il messaggio al ‘Poletti’ sbagliato. Non il ministro Giuliano, ma Giampaolo Poletti, che ha inviato la gaffe a Giacomo Giampedrone.

Il messaggio sbagliato
E’ stato proprio Giampedrone a divulgare lo screenshot della conversazione con un post su Facebook: «Ciao Ministro, ci sono i lavoratori in consiglio, vorrebbero un incontro con te sul tema della cassa integrazione - ha scritto la Paita al Poletti sbagliato - anche in vista delle elezioni sarebbe importante concederlo, posso dire che li vedrai?». La parola ‘elezioni’ ha fatto drizzare le antenne a Giampedrone che sui social network ha divulgato la gaffe.

Attenzione ai messaggi
«Bisogna stare attenti a chi si inviano i messaggi, cara Paita! ....Passi che la consigliera abbia scambiato il mio amico fraterno Giampaolo Poletti per il Ministro Giuliano Poletti e che da oggi in poi "il doc" per me sarà sempre il "Signor Ministro" ma vi rendete conto del livello di bassezza del PD in Liguria??? ...."Anche in vista delle elezioni sarebbe importante concederlo». Ahi ahi cara Paita i lavoratori vanno tutelati sempre non "anche in vista delle elezioni"! E quanto alla fretta di riunire al più presto un tavolo, non è esattamente la stessa premura che hai auspicato dal tuo Ministro. Un po' scorretto non trovate?».

La reazione di Paita
Non si sono fatte attendere le reazioni di Raffaella Paita che ha ribadito di aver chiesto solo un incontro, asserendo che la «strumentalizzazione elettorale semmai è di altre» parti «e soprattutto di messaggi o post sbagliati negli ultimi tempi se ne sono visti di peggio. E penso alle bestie di Toti e ai forni della Pucciarelli».