17 settembre 2021
Aggiornato 21:00
Lega Nord

Salvini: «Marcio per la vita non per l'occupazione degli invasori»

Il leader del Carroccio: «Io non sono per i diritti degli immigrati che fanno casino». Dura la replica del Segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni: «Invasori? Salvini si faccia curare». Saltamartini: «Boldrini e Grasso dimenticano valori della vita umana».

MILANO - «Oggi sono moralmente a Roma per la marcia per la vita. Organizzerò una grande marcia per gli italiani, per la vita e non partecipo a quella di Milano, alla marcia per l'occupazione degli invasori». Lo ha detto il leader della Lega Nord Matteo Salvini fermatosi a parlare davanti le telecamere in un quartiere periferico di Milano, mentre nel capoluogo lombardo è in corso la marcia pro migranti.
«Ognuno marcia dove vuole - ha aggiunto Salvini - ma io preferisco marciare per i diritti di tutti, non solo per alcuni e comunque non per quelli degli immigrati che in tante periferie italiane fanno solo casino».

Fratoianni: «Invasori? Salvini si faccia curare»
«Salvini parla di 'una marcia di invasori': è arrivata davvero l'ora che si faccia curare. E da uno bravo. #20maggiosenzamuri #razzismo». Lo ha scritto il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni postando su Twitter da Milano le foto della marcia contro i muri.
«Siamo in piazza perché nessuna persona è illegale, contro il razzismo, per l'accoglienza ma anche contro l'ipocrisia di una certa classe politica, contro i decreti Minniti/Orlando, contro una legislazione speciale. Sinistra Italiana è in piazza contro l'idea che la guerra tra poveri sia la soluzione alla povertà dei molti».
«L'unico modo per combattere le diseguaglianze, - prosegue Fratoianni, - è costruire integrazione, rispondere al razzismo e al fascismo che monta con la forza della ribellione. Una ribellione civile, democratica. Sinistra italiana oggi è in piazza per dire questo. Per dire che vogliamo accogliere ma soprattutto per dire che le ragioni delle grandi migrazioni strutturali, le ragioni della diseguaglianza che cresce, della povertà non hanno nulla a che fare con chi fugge disperato dalla fame, dalla povertà, dalla guerra. Hanno invece a che fare con l'ingiustizia di chi ha tanto a danno di molti che non hanno nulla», ha concluso Fratoianni.

Saltamartini: «Boldrini e Grasso dimenticano valori della vita umana»
«C'è chi oggi marcia per immigrati e clandestini e chi invece preferisce scendere in piazza per difendere i valori della vita. Io non ho dubbi da che parte stare e la vedo in maniera completamente opposta rispetto alla Boldrini e a Grasso che manifestano a Milano piuttosto che essere a Roma per difendere i valori della vita umana. Ai riflettori mediatici intrisi di falso buonismo preferiamo i veri valori che questo governo ha completamente dimenticato. Oggi pomeriggio saremo in marcia a Roma senza simboli di partito». Così Barbara Saltamartini vice capogruppo alla Camera della Lega-Noi con Salvini.