4 dicembre 2022
Aggiornato 01:30
Vittoria netta

Primarie Lega, Salvini vince con l'82%: «Grazie a tutti. Ora mandiamo a casa Renzi»

Vittoria netta per Matteo Salvini alle primarie leghiste. Il rieletto segretario, vincitore con l'82%, ha ringraziato i suoi sostenitori e fissato il prossimo obiettivo: mandare a casa Matteo Renzi. Poi l'affondo su Bossi: «Faccia i conti con la sua coscienza»

Il segretario della Lega Matteo Salvini
Il segretario della Lega Matteo Salvini Foto: ANSA/ABBATE ANSA

ROMA - I militanti della Lega hanno deciso: il loro Segretario è e rimarrà Matteo Salvini. Sconfitto Gianni Fava, che prometteva un ritorno ai tempi del «senatur» Umberto Bossi, di cui avrebbe resuscitato la vocazione nordista. Vince, invece, la Lega di Salvini, quella moderna, che parla a tutta l'Italia, da Nord a Sud, e che vuole liberare tutta l'Italia dal giogo dell'euro e dell'Unione europea.

Il grazie di Salvini
Matteo Salvini ha subito ringraziato i suoi sostenitori su Facebook: «Una sola parola: GRAZIE. Abbiamo abbondantemente superato l'80% dei voti! Ora l'obiettivo è mandare a casa Renzi, Alfano, Boschi e Boldrini, bloccare l'INVASIONE CLANDESTINA in corso, rilanciare lavoro e speranza in Italia. Se voi siete pronti, IO CI SONO. Insieme si vince!». Il risultato esatto pare assestarsi all'82%.

Le mie priorità sono 2, lavoro e stop immigrazione
Sono due le priorità del rieletto segretario della Lega: «immigrazione e lavoro - ha detto incontrando le telecamere dopo l'ampia vittoria alle primarie -. Più immigrati sbarcano e meno diritti hanno gli italiani».
Quanto alle alleanze «le porte della lega sono aperte a tutti e cercheremo di fare l'alleanza più grande possibile. Ma patti chiari - ha avvertito - chi mi vuole far vedere le facce degli Alfano e dei Casini si sbaglia: non le voglio rivedere».

«Bossi faccia i conti con la sua coscienza»
«Oggi hanno scelto i militanti, (Umberto) Bossi faccia i conti con questi militanti, la sua coscienza e poi auguri, io ho voglia di guardare avanti, non indietro e non ho tempo da perde coi nostalgici». Lo ha affermato il rieletto segretario della Lega, Matteo Salvini, incontrando le telecamere dopo la vittoria alle primarie, rispondendo a chi gli chiedeva un commento all'ipotesi di lasciare la lega da parte di Bossi, in caso di una sua affermazione. «Non caccio nessuno», ha poi precisato.

Bossi: «Salvini distruggerà la Lega»
Poche ore prima dalle primarie, Umberto Bossi, schierato con Fava, aveva usato parole pesanti contro Salvini, sostenendo che una sua vittoria avrebbe distrutto il partito e lo avrebbe spinto addirittura ad uscire dal movimento di cui è fondatore.