24 giugno 2017
Aggiornato 15:30
Angelino lancia Alternativa popolare

Addio Ncd arriva il nuovo partito di Alfano, Meloni: «Un'Alternativa (alla volontà) popolare»

Il ministro degli Esteri del governo Gentiloni, Angelino Alfano, ha lanciato il suo nuovo partito, che prende vita dalle ceneri di NCD allo scopo di conquistare il voto degli elettori di centro

La leader di FdI, Giorgia Meloni.
La leader di FdI, Giorgia Meloni. (Massimo Percossi | ANSA)

ROMA - Alternativa popolare, nata oggi sulle ceneri di Ncd, è una formazione di centro e «questo è il nostro campo di gioco». Lo ha chiarito il leader Angelino Alfano chiudendo a Roma l'assemblea che ha segnato la fine del Nuovo centrodestra e la contemporanea nascita di Alternativa popolare. Alfano ha sottolineato che «di fronte alle ruspe e alla rottamazione propagandata da alcuni, la nostra missione è quella di costruire una casa comune dei liberali, moderati, popolari, costruendo ricchezza, solidarietà e speranza».

Alfano lancia il suo nuovo partito
«Con il Pd che si sposta a sinistra - ha dichiarato il nuovo leader di Alternativa popolare - e Forza Italia che si sposta a destra, restano delle praterie al centro: questo è il nostro campo di gioco. E dobbiamo giocare senza pretese di leadership».Inoltre Alfano ha chiarito che «non faremo regali a nessuno, il voltare pagina di oggi è l'apertura della strada verso il futuro». Il ministro degli Esteri ha spiegato che «consideriamo inevitabilmente questa legislatura come il passato, quindi chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato».

«Ncd non chiude ma si lancia in un progetto più ambizioso»
Ora è il momento di guardare avanti e Alfano ha sottolineato che «questa è un'esperienza che apre a un futuro di autonomia».E alle sue parole fanno eco quelle del sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, Antonio Gentile: «Oggi Ncd non chiude, ma si rilancia in un progetto ancora più coraggioso ed ambizioso, lontani dai populisti ed i populismi e dalla sinistra più estrema». E' un centro che vuole riunire quelle forze politiche che hanno radici nel popolarismo europeo e che interpretano la politica «confrontandosi e rispettando la dignitá delle persone».

Meloni: E' un'alternativa (alla volontà) popolare
«Ad Angelino Alfano va dato il merito di aver compiuto questo importante passo ed ora spetta a quei tanti 'uccellini senza ramo' di decidersi. Il tempo della riflessione è terminato, ora bisogna scegliere - ha proseguito Antonio Gentile -. La decisione di affidarsi alle primarie conferma la volontá di costruire un progetto che parli alla gente e nasca dal basso. Un progetto che deve anche guardare anche al Sud, a quella parte d'Italia in difficoltà e su cui bisogna puntare per rafforzare la crescita della nostra economia», conclude. Lapidario il commento al nuovo partito di Angelino Alfano da parte della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni: «Il nuovo partito di Alfano: Alternativa (alla volontà) Popolare», ha scritto su Twitter.