22 ottobre 2019
Aggiornato 18:00

Sibilia: Con SOS Equitalia, M5S ha fatto risparmiare 14 milioni di euro ai cittadini

Il deputato grillino Carlo Sibilia scrive del successo di «SOS Equitalia», il servizio offerto dal Movimento in supporto ai cittadini in difficoltà con le cartelle di Equitalia. 11 i punti in tutta Italia

ROMA – Ancora una volta il Movimento 5 Stelle si schiera dalla parte dei consumatori e lo fa toccando un nodo delicato della vita degli italiani: Equitalia. Carlo Sibilia, deputato pentastellato, scrive un post sul blog di Beppe Grillo in cui sviscera a fondo il problema dell'agenzia delle entrate e propone la soluzione del Movimento. Quello che il M5S si propone di fare è la creazione di alcuni punti «SOS Equitalia» sull'intero territorio nazionale, con cui gli attivisti grillini si propongono di supportare i cittadini nel sempre troppo invorticato iter di risoluzione delle ormai tristemente famose cartelle di Equitalia.

14 milioni di euro non dovuti allo Stato
Fanno riflettere i numeri che vengono fuori dai punti SOS già attivi, undici fino ad ora. Come scrive Sibilia, volontari hanno trattato atti per oltre 47 milioni di euro di tasse e sanzioni contestate, riuscendo ad individuare più di 14 milioni di euro di tributi non dovuti. Quindi il Movimento è stato in grado di far risparmiare ben 14 milioni di euro ai cittadini. Sono stati ottomila i cittadini raggiunti dal servizio del Movimento, in grado di fornire un supporto non solo meramente tecnico, ma anche morale ed emotivo. Il servizio offerto dal Movimento si regge sulle gambe dei volontari che, in alcune zone – come Calabria e Campania – attraversano la regione in lungo e in largo per raggiungere i cittadini e «soccorrerli».

L'esperienza si SOS in Toscana
Uno dei successi maggiori dell'iniziativa promossa dai pentastellati è sicuramente quello riscontarto dal punto SOS toscano. Come riportano i dati registrati dal servizio, infatti, grazie all’azione combinata dei volontari di Pisa e dei portavoce in Regione, SOS Equitalia è riuscito a far recuperare 220mila euro a un’impresa strozzata dalla morsa dei mancati pagamenti della Pubblica amministrazione.

La battaglia del Movimento contro Equitalia
Il Movimento 5 Stelle sta portando avanti una battaglia importante contro l'agenzia delle entrate e si sta opponendo con forza al decreto Enti Locali in discussione con cui il Governo si propone di prorogare la possibilità dei Comuni di avvalersi di Equitalia fino al 2016. I pentastellati propongono, in alternativa, una legge «chiara e snella per abolire la Spa che fa profitti sul recupero tributario e un progetto normativo per rivedere le regole della riscossione». Come scrive ancora Sibilia, a proposito proprio degli enti locali, il Movimento propone di avviare una adeguata formazione per il personale interno, in modo da operare il servizio con minori costi su more, aggi e interessi. Quello che è inaccettabile, secondo i grillini, è che le proposte del Movimento siano state – ancora una volta – bocciate dal Partito Democratico. «Le tasse di tutti non possono essere un business per qualcuno. Il MoVimento 5 Stelle continua a lavorare sul territorio accanto ai contribuenti più indifesi di fronte al Fisco», conclude Sibilia.