24 febbraio 2020
Aggiornato 16:00
Il leader del Carroccio sui risultati dei grillini

Salvini: Dove la Lega c'è e lavora bene per i 5 Stelle non c'è spazio

Per il segretario del Carroccio, se il centrodestra «non litiga, l'alternativa al Pd e a Renzi siamo noi». Vittorie inaspettate per la Lega Nord in molti comuni, tra cui alcuni storicamente di sinistra

Salvini: Dove la Lega c'è e lavora bene per i 5 Stelle non c'è spazio
Salvini: Dove la Lega c'è e lavora bene per i 5 Stelle non c'è spazio Shutterstock

MILANO - «Dove la Lega c'è e lavora bene per i 5 Stelle non c'è spazio. Dove la Lega è forte e il centrodestra non litiga, l'alternativa al Pd e a Renzi siamo noi. Laddove il centrodestra va in ordine sparso, come a Roma, vincono i 5 Stelle». A dirlo conconvinzione è il segretario federale della Lega Matteo Salvini, intervistato stamane da Radio Padania, che ha parlato di risultato «incredibile» per la Lega, se si eccettua il risultato di Milano e Varese.

Vittorie inaspettate
«Abbiamo avuto vittorie su cui neanche io da segretario e persona ottimista di indole avrei scommesso», ha detto Salvini. «In Friuli tre comuni su tre, a casa della vice di Renzi - ha osservato il leader leghista - Quindi lì evidentemente cambia tutto anche in ottica regionale. Secondo me la Serracchiani non dura». In Veneto, «quattro comuni su sei. Dopo il trionfo del primo turno». In Piemonte, un «dato inaspettato. A Novara stravince con un candidato sindaco militante della Lega solo. E poi al centrodestra i comuni di Trecate, Domodossola, Carmagnola». In Liguria, «nell'unico capoluogo, si vince a Savona». In Emilia, ha proseguito, «ce l'ho messa tutta. Arrivare al risultato di Bologna e Ravenna, è stato eroico. Eravamo soli contro il mondo. E poi vinci a Pavullo e Finale emilia. In quella terra rossa che premia la Lega». Infine la rossa Toscana: «Grosseto, Montevarchi e soprattutto Cascina, dove la sinistra vinceva sempre al primo turno. Vincere lì, con una squadra di ragazzi e una candidata giovane e ribaltare un sistema rosso che va avanti da settanta anni è un risultato incredibile».

Dove centrodestra unito, niente M5S
«Dove il centrodestra è unito, credibile il Movimento 5 Stelle non tocca palla. Dove invece fa casino - come Roma e Torino - i grillini vanno avanti», ha detto ancora Matteo Salvini parlando a Sky Tg24. Salvini ha affermato che in particolare «mi bruciano le sconfitte di Milano e Varese» alle comunali. Ora, ha aggiunto, «c'è tanto da lavorare» e «io con l'Italia messa in queste condizioni non sto zitto». Per il leader leghista «dove abbiamo perso è colpa nostra, dove abbiamo vinto dobbiamo dire grazie agli elettori». Dal canto suo il Movimento 5 Stelle «non ha fatto altro che aspettare che gli arrivasse il voto, dopo i disastri di Roma e Torino».

«Aspetto di prendere la funivia della Raggi»
«La Raggi ha proposto a Roma una funivia, aspetto di prendere una funivia a Roma», ha aggiunto ancora il leader della Lega, in conferenza stampa a Cascina (Pisa), dove la Lega Nord ha conquistato la poltrona scalzando il centrosinistra praticamente da sempre alla guida della città. «Funziona a fatica la metropolitana a Roma, voglio vedere la funivia a Roma - ha aggiunto in conclusione Salvini - però mai dire mai nella vita. Noi in Veneto e Lombardia governiamo da 20 anni, e ci continuano a votare. I Cinque Stelle capiremo se sono in grado di governare oltre che di chiacchierare».