22 maggio 2019
Aggiornato 13:30
Arrestato un romano e uno svizzero

Piazza Bologna, due ubriachi aggrediscono autista Atac

Un romano e un cittadino svizzero, in stato di ebbrezza, hanno prima costretto l'autista a fermarsi per poi scagliare un estintore contro la cabina del conducente

Due arresti per aggressione ad autista Atac
Due arresti per aggressione ad autista Atac ( Shutterstock )

ROMA - E' successo ancora. A Roma un autista della linea Atac 310 ieri sera è stato aggredito in zona piazza Bologna da due «senza fissa dimora» ubriachi. Sono stati alcuni cittadini a fermare una volante della polizia per segnalare che due persone stavano danneggiando una vettura dell'azienda dei trasporti.

L'aggressione
Gli agenti dei commissariati Sant'Ippolito e Vescovio sono subito saliti sul bus e, tra la folla che guardava esterrefatta, hanno bloccato T.M., 35enne di origini svizzere, e C.D., 27enne romano. I poliziotti, dopo aver «messo in sicurezza» la situazione, hanno ricostruito l'accaduto: i due, arrivati alla fermata mentre l'autobus stava ripartendo, hanno colpito il mezzo costringendo l'autista a fermarsi; saliti a bordo hanno poi sradicato un estintore, scagliandosi contro la cabina del conducente. Infine con la pretesa di avere l'esclusiva sul mezzo, hanno costretto gli altri passeggeri presenti a scendere.

L'arresto
T.M. e C.D. sono stati poi condotti al commissariato Sant'Ippolito ed arrestati: dovranno rispondere, in concorso fra loro, dei reati di violenza, danneggiamento aggravato ed interruzione di pubblico servizio.