18 giugno 2024
Aggiornato 18:00
Il deputato M5s incontra Tronca

Di Battista: Con noi non più «poltronifici»

Sarò un Natale difficile quello del commissario straordinario Francesco Paolo Tronca. E sarà così per colpa dell'ex sindaco Ignazio Marino. A dirlo è il deputato M5s Di Battista, che, a nome del gruppo capitolino, si dice disposto ad appoggiare Tronca nella «bonifica» della città

ROMA - «Vi ricordate quando il M5S diceva che il sindaco Marino era delegittimato perché invece di occuparsi dei problemi della città si chiedeva chi nel suo partito fosse o no un delinquente? Noi lo dicevamo proprio prima dell'estate: questo sindaco non riesce a fare il suo lavoro perché nel suo partito c'è una questione morale, anzi immorale, grande come una casa. Evidentemente avevamo ragione perché alcune questioni, come il Natale, dovevano essere risolte prima dell'estate». Lo ha detto il deputato del M5S Alessandro Di Battista, al termine dell'incontro in Campidoglio di circa due ore con il Commissario straordinario Francesco Paolo Tronca. Il commissario stesso, ha reso noto il parlamentare del M5S, «lamentava le sue difficoltà per quanto riguarda il Natale, le illuminazioni, dicendo che ha dovuto agire in ritardo perché queste situazioni andavano affrontate prima dell'estate».

Ama e Acea con noi non più poltronifici
«Occorre verificare attentamente che alcune aziende come Ama e Acea, diventate poltronifici, non lo siano più. Il M5S, dunque, manderà a casa alcune persone, salvaguardando i lavoratori che, d'altronde, possono essere salvaguardati solo se si mandano via alcuni dirigenti scelti da Alemanno e confermati da Marino», ha detto ancora il deputato del M5S al termine dell'incontro in Campidoglio. Il Movimento 5 stelle, se vincesse la corsa per il Campidoglio «interverrebbe in modo molto drastico, salvaguardando i posti di lavoro, rispetto ad alcuni dirigenti assunti dalla politica, esclusivamente in quanto amici della politica».

Appoggio a Tronca per bonifica città
«Qualsiasi intervento atto a sanare qualunque evidente situazione di immoralità oltre che di illegalità nella Capitale ha il sostegno del M5S. La nostra forza di opposizione è durissima ma leale e sta cercando di supportare il Commissario per fare tutto quello che può per bonificare la città e riconsegnare la città alle prossime elezioni il più possibile pulita», ha sostenuto ancora Di Battista.

Per sindaco Pd difficile tenere linea di Tronca
«Con un sindaco del Pd sarebbe stato sicuramente più difficile prendere decisioni come le targhe alterne e i centurioni, ma non sarà così con un sindaco a 5 stelle che farà delle azioni politiche ancora più forti di quelle che il commissario può fare adesso», ha detto il deputato del M5S. «Noi abbiamo un unico datore di lavoro, i cittadini italiani - ha continuato Di Battista - non dobbiamo rendere conto ai Buzzi e ai Carminati e neanche alle orde di clientele che hanno governato questa città negli ultimi venti anni utilizzando i sindaci come prestanome», ha concluso il parlamentare.


(con fonte Askanews)