20 settembre 2019
Aggiornato 22:00
pronti per l'8 dicembre (?)

Giubileo, Renzi: «Sarà un successo come Expo»

Secondo il presidente del Consiglio non è necessario, per il momento, ampliare i poteri del prefetto

ROMA - Il Giubileo inizierà l'8 dicembre e il tempo corre veloce. Fervono i preparativi, i cantieri sono all'opera e il modello a cui guardare sembra essere quello di Expo. Il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, si dice sereno sul fronte sicurezza e il premier in persona, Matteo Renzi, assicura che anche il Giubileo sarà un successo. I numeri delle prenotazioni, però, iniziano a destare qualche preoccupazione.

Renzi: Il 'Dream Team' per il Giubileo sarà un successo
«Il 'Dream Team' per Giubileo? Metteremo a disposizione del commissario prefettizio, del prefetto e di tutte le autorità competenti tutte le risorse e le professionalità necessarie affinchè l'evento funzioni bene», ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, nella conferenza stampa che ha concluso il Consiglio dei Ministri. E non è necessario ampliare i poteri del commissario straordinario per il Giubileo, Franco Gabrielli. Per i poteri giubilari, ha infatti sottolineato Renzi, c'è un «tavolo di concertazione». Al momento «non c'è bisogno» di una modifica ai poteri del commissario, ma «siamo disposti a prendere in considerazione un intervento normativo» se in futuro sarà necessario. In sostanza, il premier, appare tranquillo e fiducioso che le cose vadano per il meglio.

Fisichella: 30mila iscrizioni in un'ora e mezza
Intanto, i numeri del Giubileo parlano chiaro. Ieri all'apertura della pagina web per l'iscrizione al Giubileo della misericordia, in un'ora e mezza si sono registrate quasi trentamila iscrizioni. Lo ha reso noto il monsignore Rino Fisichella, nel corso di una conferenza stampa per la presentazione del piano delle Ferrovie dello Stato per il Giubileo. «Ieri abbiamo aperto la pagina web per le iscrizioni - ha spiegato Fisichella - e ne abbiamo registrate quasi 30mila in un'ora e mezza. Se questo è il trend dobbiamo abituarci a un numero di presenze abbastanza significative. Non so quanti saranno alla fine i pellegrini - ha concluso il monsignore - non mi interessa, ma Roma sarà pronta ad accogliere tutti coloro che verranno».

Roma sarà pronta per Pasqua
«Forse sarebbe utile non guardare più ai tempi stagionali, il prefetto ha fatto richiamo alla primavera ma le stagioni si stanno abbreviando, stanno cambiando e nel 2016 Pasqua sarà alla fine di marzo il che vuol dire che per tanti lavori che dovranno essere realizzati la data di Pasqua è piuttosto in alto e quindi sarebbe importante che anche la città di Roma fosse veramente pronta a questa sfida», ha proseguito monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, rispondendo al prefetto Franco Gabrielli in merito alle tappe che segneranno il Giubileo in occasione della presentazione del piano delle Ferrovie dello Stato per il Giubileo. Noi ci auguriamo che, anche prima della Pasqua, Roma sia pronta ad accogliere i pellegrini che arriveranno. (Fonte Askanews)