27 febbraio 2020
Aggiornato 22:30
il piano di area popolare per il sud

Ncd, Alfano: «Siamo qui per fare le riforme ed è quello che faremo»

Alleanza popolare ha presentato il Piano per lo sviluppo del Mezzogiorno dal titolo "Risorsa Sud - Il Mediterraneo del Nord un'opportunità per l'Italia"

ROMA - «Ap è nata per sostenere le riforme, è nel nostro dna. E noi lo faremo». Anzi, «abbiamo le proposte giuste per migliorarle». Lo ha detto il leader di Ncd Angelino Alfano nel corso della presentazione del piano di Area popolare per il Sud.

Alfano presenta il piano per il Sud
Alfano ha sostenuto per esempio come «l'idea del listino regionale che Quagliariello ha proposto per primo sia un onorevolissimo accordo sul quale credo si possa convergere». Alleanza popolare ha presentato il Piano per lo sviluppo del Mezzogiorno dal titolo «Risorsa Sud - Il Mediterraneo del Nord un'opportunità per l'Italia».Per il leader del partito Angelino Alfano - che insieme a Lorenzo Cesa e a Gaetano Quagliariello ha illustrato alla stampa il piano - «l'Italia grazie a noi ha svoltato a Sud» e «vogliamo che su questo e sulla famiglia il governo faccia un piano da qui alla fine della legislatura. Sud e famiglia - ha aggiunto il ministro - sono i nostri due temi forti e su questi Ap misurerà la capacità di stare al governo». Non è un «lavoro spot - ha chiarito - ma un organico e coordinato insieme di misure».

Le aree d'intervento
Le aree sulle quali si sviluppa la proposta di Ap riguardano il rilancio degli investimenti produttivi, la riunificazione della governance degli interventi infrastrutturali, la riqualificazione delle aree retroportuali e il rilancio della nautica da diporto. Sono otto le proposte che Alleanza popolare ha lanciato: credito di imposta per l'acquisto di beni strumentali per strutture produttive; credito di imposta per la riqualificazione dell'offerta turistico-alberghiera e dell'agroalimentare; rientro dei cervelli con potenziamento delle agevolazioni fiscali per il sud e le aree di crisi industriale complessa; incentivi alla delocalizzazione verso il sud; patrimonio Infrastrutturale Comune secondo una ipotesi di macroregione meridionale-masterplan; tempi definiti e poteri sostitutivi del governo per l'iter degli interventi finanziati con fondi europei; incentivo alla localizzazione in aree retroportuali di imprese che possono usufruire dei servizi portuali; pacchetto di misure per il recupero di competitività del sistema 'diporto nautico'. Alfano ha sottolineato che naturalmente «il primo pilastro è quello della legalità. Il Sud è una grande risorsa per tutta Italia». (Fonte askanews)