22 ottobre 2021
Aggiornato 23:01
Regione Campania

La prima proposta di De Luca: un bel condono edilizio

Il Presidente campano conferma la linea annunciata in campagna elettorale che pone il nuovo esecutivo sulla stessa linea di quello precedente andando incontro alle esigenze di chi ha compiuto piccoli abusi ma promette battaglia contro gli speculatori.

NAPOLI (askanews) - All'indomani della pubblicazione della vittoria della Regione Campania in tema di condono edilizio (il governo aveva impugnato la legge con cui la giunta Caldoro aveva riaperto i termini al 31 dicembre 2015), il presidente della Campania Vincenzo De Luca conferma la linea annunciata in campagna elettorale che pone il nuovo esecutivo sulla stessa linea di quello precedente andando incontro alle esigenze di chi ha compiuto piccoli abusi ma promette battaglia contro gli speculatori.

Proposta realistica e seria
Questa mattina, nel corso della prima conferenza stampa tenuta a Santa Lucia, De Luca ha risposto alla domanda di Askanews su questa vicenda complessa e delicata che il futuro vice presidente Fulvio Bonavitacola dovrà presto affrontare in qualità di assessore all'Urbanistica. «Confermo la proposta fatta in campagna elettorale - ha esordito De Luca - una proposta realistica e seria perché escludiamo la possibilità di sanatoria rispetto ad abusi in zone di vincolo, costiere, in zone che mettono a rischio la pubblica incolumità e quelli commessi da persone già proprietari di altri alloggi. Eliminate questi casistiche - ha aggiunto - noi siamo per far sì che si metta in ordine il costruito».
De Luca ha voluto poi sottolineare come l'eccesso di ideologismo spesso finisca per ritorcersi proprio contro l'ambiente. «Le faccio un esempio, una fotografia, di quanto l'eccesso di ideologismo può tradursi in disagi reali: mentre si ripetono cose che dal punto di vista dell'ambientalismo ideologico suonano bene, dal punto di vista degli ambientalisti reali, come mi ritengo io, si stanno creando situazioni per cui si verificano fenomeni di inquinamento di falde acquifere con alloggi abusivi che prelevano acque dai pozzi o sversano non si sa dove. Noi - ha concluso - faremo una proposta realistica e seria».

Cesaro-De Siano (Fi): valuteremo giunta De Luca da fatti
«Abituati per cultura politica a valutare gli atti e i fatti concreti non possiamo che prendere atto delle scelte del Presidente De Luca augurando buon lavoro alla sua giunta e un in bocca al lupo alla Campania. Sarà sui fatti, come gruppo consiliare, che vedremo se questa squadra di governo regionale è di alto profilo come sostiene il Pd, se saprà comprendere e rilanciare quel percorso virtuoso grazie al quale, con il nostro governo regionale, abbiamo tirato la Campania fuori dal baratro in cui l'abbiamo trovata nel 2010 e gettato le basi per una nuova stagione di sviluppo». Questo il commento del capogruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro. Di stesso tono le dichiarazioni del coordinatore regionale campano Domenico De Siano che, però, sottolinea: «Per ora, almeno guardando al peso delle deleghe, possiamo solo notare una singolare oligarchia salernocentrica che, anche in termini di rappresentatività territoriale, non sembra lasciare molto spazio a Napoli, certamente poco o nulla alle altre province». Resta l'apprezzamento per lo «sforzo sulle quote rosa».