9 dicembre 2019
Aggiornato 14:30
Evasione

Cinesi fermati al confine con la Svizzera con 60mila euro in contanti

Due imprenditori di origine cinese che tentavano di entrare dalla Svizzera con 60mila euro nascosti nell'auto sono stati scoperti dai finanzieri del Gruppo Ponte Chiasso e dai funzionari doganali al valico autostradale di Como-Brogeda

MILANO - Due imprenditori di origine cinese che tentavano di entrare dalla Svizzera con 60mila euro nascosti nell'auto sono stati scoperti dai finanzieri del Gruppo Ponte Chiasso e dai funzionari doganali al valico autostradale di Como-Brogeda. I due avevano assicurato ai militari di non trasportare valuta, ma sottoposti a controllo si è scoperto che avevano occultato in un vano porta oggetti della loro Mercedes Clk banconote per 30mila euro e nascondevano altri 30mila in una valigetta. Le fiamme gialle gli hanno quindi sequestrato il 15% del contante eccedente la soglia prevista per legge.