25 febbraio 2020
Aggiornato 01:30
Centrodestra

Paolo Bonaiuti molla Forza Italia per Alfano

L'ex portavoce di Berlusconi ha formalizzato il suo passaggio al Nuovo centrodestra. Maurizio Sacconi, capogruppo Ncd al Senato dichiara: «Rappresenta una parte significativa del percorso del centrodestra italiano in quanto ha saputo divulgarne il pensiero e le opere»

ROMA - «Saluto con affetto Paolo Bonaiuti che ha formalizzato l'adesione al gruppo del Nuovo Centrodestra» ha annunciato in una nota Maurizio Sacconi, capogruppo Ncd al Senato. «Egli - ha proseguito - rappresenta una parte significativa del percorso del centrodestra italiano in quanto ha saputo divulgarne il pensiero e le opere. Il suo contributo sarà essenziale per la costruzione della nuova offerta politica liberal popolare che Angelino Alfano si è candidato a guidare rinnovando l'ambizione maggioritaria dei moderati italiani. Nel contesto di una comunicazione spesso faziosa e condizionata dagli assetti proprietari Paolo Bonaiuti ci aiuterà a diffondere la verità dei fatti».

CICCHITTO, UN MODERATO - L'ex portavoce di Silvio Berlusconi oggi ha formalizzato il suo passaggio al partito di Angelino Alfano è stato salutato dai dirigenti del Ncd. «Insieme a lui - ha affermato Fabrizio Cicchitto - abbiamo condotto tante battaglie quando Forza Italia era il partito dei moderati e dei riformisti. Mi auguro che con il contributo di Bonaiuti riusciremo a fare del Ncd un soggetto politico impegnato a rifondare il centro-destra e a renderlo nuovamente competitivo».

SCHIFANI, IN FI DERIVA ESTREMISTA - Per Renato Schifani «l'adesione dell'amico Paolo Bonaiuti al gruppo del Nuovo Centrodestra conferma lo stato di profonda crisi in cui versa Forza Italia. Se anche lo storico portavoce di Silvio Berlusconi sceglie di abbandonare il partito di cui è stato un alto ed importante esponente, significa che è prevalsa in maniera netta quella deriva estremista che, poi, è stata la ragione della nascita del Nuovo Centrodestra. E' evidente che Fi non rappresenta più le istanze del popolo dei moderati, e che è tempo di lavorare ad una proposta politica alternativa. Sono sicuro che l'arrivo di Paolo Bonaiuti contribuirà a rafforzare il Nuovo Centrodestra, ma soprattutto a ricostruire la casa dei moderati italiani».

SALTAMARTINI, NCD POLO AGGREGATORE - Anche Barbara Saltamartini ha definito «una bellissima notizia» l'adesione di Bonaiuti.La sua storia politica e la sua professionalità acquisita in tanti anni nel campo della comunicazione - ha proseguito la deputata - arricchiranno il progetto politico intrapreso con Angelino Alfano nella costruzione di un Nuovo Centrodestra. Il nostro movimento si conferma come polo aggregatore dell'area moderata che vuole dare un'offerta inclusiva e innovativa a tutti coloro che sostengono il cambiamento».

QUAGLIARIELLO, FI E' FALLITA - Gaetano Quagliariello ha dato il «benvenuto a Paolo Bonaiuti, portavoce di tante battaglie storiche alle quali il Nuovo Centrodestra intende dare un futuro. Nel giorno in cui c'è chi riconosce che Forza Italia è fallita, siamo orgogliosi che in Ncd possa trovare casa chi non si rassegna all'idea che in Italia non possa più esistere un centrodestra, anche dopo le elezioni europee».