17 febbraio 2020
Aggiornato 19:00
Giustizia

Alfano annuncia, arresti per incendio abusivo e colpo alla latitanza di Messina Denaro

Il Ministro dell'Interno: «Approvato pochi giorni fa il decreto sulla Terra dei Fuochi questa mattina nel casertano sono stati compiuti i primi due fermi figli di quella norma penale». Sul mafioso: «Un'operazione veramente importante, perché riteniamo che rientri nella strategia di isolamento e di recisione e taglio dei canali di finanziamento e fiancheggiamento»

http://www.youtube.com/watch?v=xJHqIL1jZZg&feature=c4-overview&list=UUp8W1bzofvzB8MfZSkYW2xw

ROMA - Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano ha annunciato: «Approvato pochi giorni fa il decreto sulla Terra dei Fuochi con il reato per incendio abusivo, questa mattina nel casertano sono stati compiuti i primi due arresti figli di quella norma penale».

Per Alfano «quando una norma penale viene immediatamente applicata vuol dire che se ne sentiva la mancanza, vuol dire che serviva ed è stata utile».

Il vicepremier ha poi ricordato l'arresto, oggi in Sicilia, dei fiancheggiatori del boss latitante di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro, «è un'operazione veramente importante, perché riteniamo che rientri nella strategia di isolamento di Matteo Messina Denaro e di recisione e taglio dei canali di finanziamento e fiancheggiamento della sua latitanza», ha detto.

Il leader del Nuovo centrodestra ha concluso: «Ringraziamo i magistrati e le forze dell'ordine che con tanto zelo hanno operato in questi anni».