23 gennaio 2022
Aggiornato 15:30
RIFORME

I capigruppo chiedono di discutere alla Camera la legge elettorale, il M5s: «Vittoria!»

RP | RP | I deputati pentastellati: «Ce l'abbiamo fatta! Calendarizzazione immediata della proposta di legge elettorale per tornare al mattarellum e sospensione dei lavori odierni dell'Aula» Speranza (Pd): «Una buona notizia. Ora i presidenti di Camera e Senato possono avviare il percorso per approvare rapidamente una nuova norma»

ROMA – Esultanza da parte dei deputati del Movimento 5 stelle (M5s) dopo la richiesta dei capigruppo della Camera di spostare a Montecitorio l'esame della riforma della legge elettorale: «Ce l'abbiamo fatta! Calendarizzazione immediata della proposta di legge elettorale per tornare al mattarellum e sospensione dei lavori odierni dell'Aula, hanno scritto su Facebook. Se con ci fosse stato il M5s oggi il Parlamento avrebbe fatto finta di nulla, come sempre aveva fatto».

I deputati del M5s hanno concluso: «I partiti sono con le spalle al muro, inermi nell'assistere al loro sistema che collassa inesorabilmente!».

PD, BUONA NOTIZIA - Per il presidente dei deputati del Partito democratico (Pd), Roberto Speranza, la decisione della conferenza dei capigruppo «è una buona notizia. Ora i presidenti di Camera e Senato possono avviare il percorso per approvare rapidamente una nuova legge elettorale. Quello che è chiaro da ieri è che una legge elettorale serve subito. Per quanto ci riguarda, il Pd ha depositato sin dal primo giorno della legislatura una proposta di legge che prevede il doppio turno di collegio. Quella è e rimane la proposta di tutto il Pd».