21 novembre 2019
Aggiornato 15:00
Ambiente

Patron Micoperi: «Utili rimozione destinati al Giglio»

Lo ribadisce, in un'intervista a Milano Finanza, il general manager Silvio Bartolotti. «Terrò solo il necessario per coprire i costi», spiega

FIRENZE - La Micoperi, l'impresa di Ravenna che ha supportato Titan Salvage nel raddrizzamento della Costa Concordia, una volta rimossa la nave dall'isola del Giglio non avrà guadagnato un euro dall'intera operazione. Lo ribadisce, in un'intervista a Milano Finanza, il general manager Silvio Bartolotti. «Terrò solo il necessario per coprire i costi», spiega.

«Il resto andrà all'isola. Senza dire niente ai miei partner americani, prima di presentare l'offerta ho allegato una pagina dove ho scritto che dall'utile di questa operazione, recuperate le spese - continua Bartolotti - il resto sarà donato all'isola del Giglio. Porterò la corrente elettrica oppure il gas, oppure realizzerò una funicolare che colleghi Giglio Porto a Giglio Castello, ne sto discutendo con gli amministratori», conclude Bartolotti.