8 aprile 2020
Aggiornato 17:30
Istituzioni | Corsa Quirinale

API: «Votare personalità di garanzia, poi Governo solido»

E' la posizione di Alleanza per l'Italia, espressa in un documento approvato dal Consiglio nazionale del partito su proposta di Francesco Rutelli: «Unirsi per transizione repubblicana, no a logiche di fazione»

ROMA - «Votare domani una personalità di garanzia per tutti, autorevole ed equilibrata, con larga maggioranza, come presidente della Repubblica». E «un'analoga, larga maggioranza» deve «dare vita subito ad un governo di solida tenuta della democrazia e conferma degli impegni europei; di alta qualità e moralità delle persone chiamate a farne parte; di adozione delle riforme per la ripresa economica e la coesione sociale e civile». E' la posizione di Alleanza per l'Italia, espressa in un documento approvato dal Consiglio nazionale del partito su proposta di Francesco Rutelli.

PRESCINDERE DA LOGICHE DI FAZIONE - Il Cn ha discusso delle prossime scadenze in Parlamento, a partire dall'elezione del presidente della Repubblica, con la relazione dell'onorevole Franco Bruno; e dell'organizzazione in vista delle elezioni amministrative. Quindi, è stato approvato all'unanimità il documento presentato da Rutelli, nel quale si afferma tra l'altro che «occorre 'costringere' la parte più capace e corretta della nostra comunità politica ed istituzionale ad unirsi per questa transizione repubblicana; prescindendo dalle logiche di fazione, autodifesa o distruttività che concorrono ad esasperare le tradizionali contrapposizioni politiche, ormai del tutto inefficaci e depressive».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal