20 novembre 2019
Aggiornato 02:30
Elezioni 2013

Ingroia: Con la lettera Berlusconi ha commesso due reati

Il leader di Rivoluzione Civile: «Con la lettera inviata agli italiani che nasconde un invito al voto promettendo soldi in cambio, Berlusconi ha commesso un reato anzi due, previsti dagli articoli 96 e 97 della legge elettorale 1957»

ROMA - «Con la lettera inviata agli italiani che nasconde un invito al voto promettendo soldi in cambio, Berlusconi ha commesso un reato anzi due, previsti dagli articoli 96 e 97 della legge elettorale 1957». Lo scrive Antonio Ingroia, leader di Rivoluzione civile, in un post pubblicato su www.rivoluzionecivile.it.

«Per di più - aggiunge - ingannando gli elettori, per due ragioni: primo, perché le elezioni le perderà, e secondo perché non potrà comunque mantenere l'ennesima falsa promessa. Lo stesso Berlusconi ha fornito la prova documentale del reato con la lettera intestata 'Avviso importante rimborso Imu 2012', inviata nelle case degli elettori di cui ha anche violato la privacy. Chiedo che qualche ufficio giudiziario proceda. Il fatto è grave: basta con il voto di scambio e con le truffe».