14 luglio 2020
Aggiornato 00:30
MoVimento 5 Stelle | Caso Favia

Favia (Fini) contro Grillo (Berlusconi): Che fai mi cacci?

«Non ho nessuna intenzione di andare nel Pd. L'M5S è sempre stata ed è la mia casa. Che fai mi cacci?». Giovanni Favia, consigliere regionale dell'Emilia-Romagna, nella bufera dopo il fuorionda contro Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio accusati di una gestione dittatoriale del movimento, ha rilanciato con un tweet

BOLOGNA - «Non ho nessuna intenzione di andare nel Pd. L'M5S è sempre stata ed è la mia casa. Che fai mi cacci?». Giovanni Favia, consigliere regionale dell'Emilia-Romagna, nella bufera dopo il fuorionda contro Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio accusati di una gestione dittatoriale del movimento, ha rilanciato con un tweet.

CHE FAI MI CACCI? - L'attacco di oggi sul blog di Grillo con la pesante accusa rivolta a Favia di un'intervista in realtà concordata, ha fatto cambiare registro al consigliere grillino che ha contrattaccato. Usando l'ironia l'emiliano ha citato il famoso «che fai mi cacci?» pronunciato dal presidente della Camera, Gianfranco Fini, alla Direzione nazionale del Pdl, nei confronti di Silvio Berlusconi. Se il suo intervento ieri sul profilo di Facebook era sembrata una parziale marcia indietro, oggi si è alzato il livello dello scontro e sembra di essere di fronte ad una vera e propria ribellione contro il comico genovese: «Il Movimento Cinque Stelle è sempre stata casa mia - ha ribadito - non ho nessuna intenzione di andare nel Pd».