14 novembre 2019
Aggiornato 16:30
Palio Siena: maxi incidenti, ferito cavallo della Civetta

LAV: abolire il Palio con animali

Una nuova brutta edizione del Palio di Siena: durante la corsa di ieri, trasmessa in diretta su Raidue, il cavallo della Civetta Moedi, trascinato insieme ad altri cinque cavalli nella caduta alla prima curva di San Martino, è stato portato alla clinica veterinaria del Ceppo dove, secondo le informazioni riferite dagli organi di stampa, sarebbe stato sottoposto ad una operazione

ROMA - Una nuova brutta edizione del Palio di Siena: durante la corsa di ieri, trasmessa in diretta su Raidue, il cavallo della Civetta Moedi, trascinato insieme ad altri cinque cavalli nella
caduta alla prima curva di San Martino, è stato portato alla clinica veterinaria del Ceppo dove, secondo le informazioni riferite dagli organi di stampa, sarebbe stato sottoposto ad
una operazione. Gli esami radiologici avrebbero confermato per il cavallo una frattura alla prima falange dell'arto anteriore sinistro e l'intervento dovrebbe servire a stabilizzare la
frattura. Per accertamenti sarebbero stati portati al Pronto soccorso alcuni dei sei fantini caduti.

Secondo la LAV questi nuovi incidenti sono l'ennesima conferma che questo Palio deve anteporre alla tradizione la sicurezza dei cavalli e di tutti i partecipanti riconvertendo la manifestazione in uno spettacolo senza animali: la città ne guadagnerà in immagine, da anni offuscata dai tanti tragici incidenti del Palio, e conquisterà il consenso di quella
moltitudine di cittadini sempre più critici verso chi usa i cavalli per spettacoli tanto pericolosi, e indecorosi non solo per Siena ma per l'intero Paese.

«La mortalità al Palio di Siena è altissima, sono almeno 50 i cavalli deceduti dagli anni '70 a oggi - spiega Nadia Zurlo, responsabile LAV settore Equidi – Ancora una volta chiediamo, dunque, di abolire il Palio con animali, soprattutto per motivi etici».