14 luglio 2020
Aggiornato 00:00
La vita dei partiti | PDL

Alfano: No alla «grande coalizione» nel 2013, non andiamo col PD

Il Segretario del PDL: Dopo l'emergenza si tornerà alla normalità degli schiramenti. Cicchitto: Rigore sulle tessere e con chi vuole criminalizzarci. Frattini: Bene Alfano sulla trasparenza, non abbassare la guardia. Caos tessere, Verdini commissario a Modena

ROMA - Il segretario del Pdl, Angelino Alfano, dice «no» all'ipotesi di una grande coalizione nel 2013. «Non credo, mica andremo insieme alle elezioni, con il Pd abbiamo differenze di fondo che non sono colmate», ha spiegato Alfano alla Telefonata di Belpietro, su Canale 5.
Per Alfano «questo governo è nato da una circostanza eccezionale, ma arriverà il giorno in cui la democrazia tornerà alle fisiologiche differenze tra gli schieramenti».

Cicchitto: Rigore sulle tessere e con chi vuole criminalizzarci - «Se esiste qualche tessera falsa o qualche tesserato marcio bisogna intervenire subito con rigore assoluto, con lo stesso rigore, però, bisogna reagire nei confronti di chi vuole imbastire una campagna che ha per obiettivo, dopo che è stato criminalizzato Berlusconi, adesso quello di criminalizzare anche il Pdl in quanto tale ». Lo ha affermato il presidente dei deputati Pdl Fabrizio Cicchitto.

Frattini: Bene Alfano sulla trasparenza, non abbassare la guardia - «Una delle ragioni principali per le quali io sostengo Alfano come segretario è che lui ha avuto la forza di dire dal primo giorno, cioè dal suo insediamento, che il tema della legalità, della correttezza e della trasparenza caratterizzeranno il nuovo corso del Pdl. E questo per me, che non sono un giustizialista, ma che ritengo che legalità e trasparenza siano fondamentali è stato un elemento veramente importante». Lo ha detto Franco Frattini parlando, in un'intervista a Tgcom24, della questione del tesseramento.

Caos tessere, Verdini commissario a Modena - Il Segretario politico nazionale Angelino Alfano, ai sensi dell'articolo 48 dello Statuto del Popolo della Libertà, ha nominato l'onorevole Denis Verdini commissario del coordinamento provinciale di Modena. E' quanto si legge in una nota del Pdl.
La decisione arriva dopo le presunte irregolarità nel tesseramento.