18 luglio 2019
Aggiornato 07:30
Politiche europee

Manovra Monti, «El Pais»: Potrebbe essere punto riferimento per tutta l'UE

Da Merkel e Sarkozy, invece, «un accordo zoppicante». Così il quotidiano spagnolo in un duro editoriale pubblicato oggi e dedicato al piano franco-tedesco, elogia la manovra del presidente del Consiglio italiano

MADRID - Quello delineato ieri da Angela Merkel e Nicolas Sarkozy «è un piano zoppicante», mentre il pacchetto di misure del governo Monti potrebbe diventare «un punto di riferimento per tutta l'Ue». Così El Pais, in un duro editoriale pubblicato oggi e dedicato al piano franco-tedesco, elogia la manovra del presidente del Consiglio italiano.

Accordo «zoppicante» tra Parigi e Berlino - «Zoppicante» è il titolo dell'articolo, in cui si sottolinea come nell'accordo fra Parigi e Berlino non vi sia traccia della tanto annunciata «unione fiscale». A queste condizioni, scrive El Pais, una riforma del Trattato Ue rischia di far impantanare l'Europa, come è già avvenuto altre volte, e per di più per un risultato assai modesto. Ma il maggiore quotidiano spagnolo critica anche l'assenza di meccanismi urgenti per superare la crisi, «un silenzio assordante sul ruolo indispensabile della Bce e un deplorevole ritardo sugli eurobond». Se il piano non sarà migliorato, «l'allegria dei mercati non durerà», prevede El Pais.

Dall'Italia, invece, arriva un'altra musica: il «duro pacchetto di austerity» di Monti, inevitabile a causa dell'inattività del suo predecessore Silvio Berlusconi, «accompagna il rigore con un po' più di equità» e «rompe con la miopia della monocoltura del rigore di bilancio», per lanciare misure mirate di stimolo alla crescita». «Se questo pacchetto verrà approvato», conclude El Pais, «potrà diventare un punto di riferimento per tutta l'Unione europea».