25 ottobre 2021
Aggiornato 22:30
Lega Nord

Bossi «striglia» il Carroccio: In troppi parlano a vanvera

Il leader leghista infastidito al punto da perdere la «voglia di far politica»

MILANO - Il leader della Lega, Umberto Bossi, ha «strigliato» ieri notte durante una festa del partito a Buguggiate, in provincia di Varese, i «troppi» membri del Carroccio che «parlano a vanvera». Uno sfogo contro certi recenti e non precisati eccessi di protagonismo all'interno della Lega, che hanno infastidito Bossi al tal punto da fargli «passare la voglia di far politica». Lo conferma Maurilio Canton, segretario varesino in pectore, che proprio ieri ha ricevuto l'investitura dello stesso Bossi in vista del congresso provinciale di domenica prossima. Durante il suo intervento di ieri notte il leader della Lega ha anche ribadito anche la lealtà del Carroccio al Governo e criticato gli industriali per i loro attacchi contro Silvio Berlusconi e l'esecutivo. «Stanno gridando troppo perché anche loro qualche difetto ce l'hanno. Non c'è più nessuno che è capace di inventare un lavoro» ha detto Bossi.