20 novembre 2019
Aggiornato 02:00
Il voto su Romano

Romano: «Cari colleghi dell'Udc, per 8 anni sarei stato colluso?»

Il Ministro: «Mozione odiosa, mi aspettavo un'ispezione ai Magistrati»

ROMA - La mozione di sfiducia è «odiosa», semmai c'era da aspettarsi un «atto ispettivo» nei confronti dei magistrati e i «cari colleghi dell'Udc» devono chiedersi se davvero un uomo colluso con la mafia poteva essere lasciato agire per «otto anni». Il ministro per le Politiche agricole Saverio Romano, intervenendo alla Camera durante il dibattito sulla mozione di sfiducia nei suoi confronti, ha spiegato: «Questa mozione di sfiducia è odiosa. Io più che una mozione di sfiducia mi sarei aspettato un atto ispettivo per capire come mai è potuto accadere questo, che un uomo che svolge una funzione politica importante e di rilievo possa essere tenuto sulla graticola, con il rischio che in questi otto anni - in questi otto anni, cari colleghi dell'Udc - ha potuto offrire sé stesso, la sua azione, alla collusione mafiosa. Io dico stiamo molto attenti cari colleghi. Questo è un principio che, una volta disatteso, diventa uno sbrego per la nostra democrazia».