25 luglio 2021
Aggiornato 14:00
Libero: «Il Pontefice tentato dalla dimissioni»

«L'idea delle dimissioni del Papa è infondata»

Il quotidiano riporta «voci» che circolano nelle stanze vaticane. Lombardi: Sappiamo tutti ciò che ha scritto in «Luce del mondo»

ROMA - Per ora sono solo «voci» e come tali  Libero le presenta: ma diventano un titolo di prima pagina: «Il Papa tentato dalle dimissioni». «Per ora è una voce (un'ipotesi personale di Joseph Ratzinger) e spero che non diventi mai una notizia. Ma poichè circola nelle più importanti stanze vaticane merita molta attenzione», ha scritto Antonio Socci sulla prima del quotidiano diretto da Maurizio Belpietro. «In breve - prosegue l'articolo - il Papa non scarta la possibilità di dimettersi allo scoccare del suoi 85 anni, ovvero nell'aprile del prossimo anno. Che Ratzinger ritenga possibile questa scelta è noto almeno dal 2002, quando si dovette studiare l'eventualità con l'aggravarsi della malattia di Giovanni Paolo II».

Padre Lombardi: «L'idea delle dimissioni del Papa è infondata» - Il portavoce vaticano definisce infondate le voci di dimissioni di Papa Benedetto XVI ipotizzate oggi da Libero. «La resistenza del Papa in questo viaggio di per sé è molto eloquente della sua capacità di affrontare impegni molto gravosi», ha detto padre Federico Lombardi interpellato dai giornalisti a Friburgo, in Germania. Ai cronisti che gli domandavano un commento sull'articolo di Antonio Socci a margine di una conferenza stampa nell'ultimo giorno della visita di Benedetto XVI in Germania, Lombardi, con un sorriso, ha risposto: «Se lo dice Socci bisogna chiedere a lui dove ha preso queste informazioni... Quello che sappiamo tutti - ha proseguito - è ciò che il Papa stesso ha scritto nel libro-intervista Luce del mondo. Non ho - ha concluso il portavoce vaticano con un sorriso - altre informazioni». Nel libro-intervista a Peter Seewald, pubblicato nella primavera dell'anno scorso, Papa Ratzinger aveva scritto: «Quando un Papa giunge alla chiara consapevolezza di non essere più in grado fisicamente, psicologicamente e mentalmente di svolgere l'incarico affidatogli, allora ha il diritto ed in alcune circostanze anche il dovere di dimettersi. Il Papa sta molto bene», ha detto, più in generale, Lombardi, durante la conferenza stampa, «e nonostante il viaggio sia molto impegnativo lo sta affrontando molto bene. Da un punto di vista della salute - ha detto il portavoce vaticano - questo viaggio è un vero successo».