18 agosto 2019
Aggiornato 17:00
Omicidio Meredith

Il Pm Comodi: «Imbarazzante la perfomance dei periti»

Oggi la conclusione delle requisitorie dell'accusa

PERUGIA - E' ripresa l'udienza del processo in Appello sulla morte di Meredith. Oggi, con l'intervento del Pm Manuela Comodi, si concluderanno le requisitorie dell'accusa e ci sarà la richiesta di condanna. In aula sono presenti sia Amanda Knox che Raffaele Sollecito, già condannati in primo grado a 25 e 26 anni.

Il Pm Comodi prima di analizzare le varie perizie sul Dna ha ribadito che «anche a prescindere dalle prove scientifiche, l'esito di questo processo non può che essere quanto meno la conferma della condanna di primo grado». Poi il magistrato è passata ad attaccare la perizia sulle tracce di Dna fatta svolgere dalla Corte a periti super-partes e che ha ritenuto inattendibili i risultati per il coltello considerato l'arma del delitto e il gancetto di reggiseno indossato dalla vittima quando venne uccisa. Conclusioni sempre contestate dall'Ufficio del pubblico ministero.«Imbarazzante performance dei periti che non hanno tradito la vostra fiducia, dimostrando un'assoluta inadeguatezza e scompostezza»: ha colpito duro il Pm che poi sempre pensando ai periti super-partes ha affermato: «Affidereste il matrimonio di vostra figlia - ha chiesto - a un cuoco che conosce tutte le ricette ma non ha mai cucinato?».