28 gennaio 2020
Aggiornato 10:00
La politica e la crisi economica

Il Sole 24 Ore: «Berlusconi si dimetta»

Il Direttore Napoletano: «Il Premier si comporti da uomo di Stato». Frattini al Corriere della Sera: «Offriamo un armistizio all'Udc per il bene del Paese»

ROMA - Dopo l'affondo della presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, anche il Sole 24 Ore chiede al presidente del Consiglio di «farsi da parte». In un editoriale del direttore Roberto Napoletano, pubblicato in prima pagina, si legge: «Il presidente del Consiglio dimostri di amare davvero l'Italia e di avere, di conseguenza, la forza e la volontà di farsi da parte se è costretto (come tutto rende evidente) a prendere atto che non riesce a fare quello che serve. Lo faccia nell'interesse del Paese, si comporti da uomo di Stato e da uomo dell'economia».
Conclude Napoletano: «Sappiamo che le costerà, ma sappia pure che la storia (dopo questo gesto) saprà fare i conti giusti».

Frattini: «Offriamo un armistizio all'Udc per il bene del Paese» - La maggioranza è pronta ad offrire un «armistizio all'opposizione responsabile». Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini in una intervista al Corriere della Sera. Dopo aver escluso la propria disponibilità a partecipare ad un Governo senza Berlusconi, Frattini ha spiegato che servirebbe «un Governo di fine legislatura, per il quale mettere la precondizione 'Berlusconi se ne deve andare' vuol dire far fallire ogni tentativo. Non diciamo all'Udc: vi diamo qualche poltrona, sarebbe offensivo. Altro è individuare tre cose che servono all'Italia e pensare che su questo un confronto con l'Udc sia possibile: una riforma del quadro costituzionale che comprenda la legge elettorale, una manovra per la crescita, riforma della giustizia».
Insomma, «meglio dire che l'attuale governo offre un armistizio all'opposizione responsabile: definiamo insieme ciò che serve al Paese».