5 giugno 2020
Aggiornato 15:30
Bnl-Unipol

Ghedini: Imputazione di Berlusconi è incredibile, nessun dubbio sull'assoluzione

L'Avvocato del Premier: «Stessa Procura che non è benevola aveva chiesto l'archiviazione»

ROMA - «La decisione di imputazione coatta nella vicenda Unipol nei confronti del presidente Berlusconi, è assolutamente incredibile». E' quanto ha dichiarato in una nota Niccolò Ghedini, deputato Pdl e avvocato del premier.

«In un Paese dove tutti i giorni vengono illecitamente pubblicati decine e decine di atti di indagine e intercettazioni, dove la stampa viene avvisata prima degli interessati e dei difensori di ciò che accade nei processi e dove la violazione del segreto è la regola così come la assoluta impunità, si pretende - ha aggiunto - di mandare a giudizio il presidente Berlusconi che è stato centinaia di volte vittima di tali comportamenti».

«E tutto ciò - ha insistito Ghedini - quando la stessa Procura di Milano, che certamente non può essere sospettata di benevolenza nei confronti del presidente Berlusconi, chiede l'archiviazione e quando tutti i protagonisti della vicenda escludono ogni sua responsabilità per i fatti di causa. Solo al presidente Berlusconi poteva occorrere accadimento siffatto. Non c'è dubbio che il giudice del dibattimento non potrà che pronunciare un'immediata sentenza di assoluzione».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal