30 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Crisi economica

Briguglio (Fli): Mai in un Governo guidato da Berlusconi

«Valutare le proposte emergenziali non vuol dire riavvicinarsi»

ROMA - «Fli non farà mai parte di un governo guidato da Berlusconi. Punto e basta. Per noi tutti è pregiudiziale e implicito a qualunque riflessione». Lo afferma Carmelo Briguglio, vice presidente vicario dei deputati di Fli e componente dell'ufficio di presidenza del partito.

«Valutare le proposte del governo pro-tempore dinanzi a una crisi epocale, almeno in parte provocata e colpevolmente negata per molto tempo dal Cavaliere e dal suo apparato mediatico-pubblicitario, non vuol dire rinunciare a questo che per Futuro e Libertà è un punto di partenza e di arrivo della nostra linea politica», aggiunge Briguglio.

«Solo i nostalgici dei posti di governo finiti nella terra di nessuno - conclude Briguglio - possono equivocare, nella loro marcia verso il nulla, il nichilismo politico di quattro gatti che non vedono la fine politica del berlusconismo, insieme al quale non finiranno per la semplice ragione che sono finiti già, ancor prima della chiusura del ciclo, ormai ai titoli di coda dettati dai leader veri e autorevoli del centrodestra europeo al capo di un partito personale, ridotto ormai a sorvegliato speciale del presidente della Repubblica, dell'Unione Europea e dall'opposizione politica e parlamentare, a cominciare da Fli, nella difficile missione di impedirgli di fare ulteriori danni all'Italia».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal