26 giugno 2019
Aggiornato 18:00
La crisi del debito | Grecia

Samaras sotto pressione a Berlusconi: Tu sei il prossimo

Secondo alcune fonti questa la risposta del leader dell'opposizione greca durante il vertice del Ppe

BRUXELLES - «Attento che tu potresti essere il prossimo»: con questa battuta, fra il minaccioso e l'ironico, il capo dell'opposizione conservatrice greca, Antonis Samaras di Nea Demokratia, durante il vertice del Ppe questo pomeriggio a Bruxelles, avrebbe risposto alle insistenze del premier italiano, Silvio Berlusconi, che cercava di persuaderlo a non votare contro il severissimo programma di austerità e privatizzazioni che il governo Papandreu presenterà al parlamento di Atene alla fine del mese. Lo hanno riferito a TM News fonti presenti al vertice.

I leader del Ppe hanno cercato in tutti i modi di convincere Samaras, visto che il «sì» di Nea Democratia è considerato come un elemento importantissimo per quel consenso generale del mondo politico greco, richiesto dall'Europa dare il via libera agli aiuti finanziari dell'Eurozona e dell'Fmi.
Secondo le fonti, Samaras, che era accompagnato da alcuni esperti, non ha ceduto di un millimetro rispetto alle sue posizioni, convinto che il programma di austerità concordato fra Eu, Fmi e governo greco non risolverà affatto i problemi finanziari della Grecia.