17 febbraio 2020
Aggiornato 17:30
Messa in San Pietro

Papa, nel pomeriggio al via triduo pasquale

Domani intervista tv per il Pontefice, alla fine qualche giorno a Castel Gandolfo

CITTÀ DEL VATICANO - Il Papa ha iniziato alle 9.30 a San Pietro la messa crismale del giovedì santo. Nel pomeriggio iniziano il 'triduo pasquale'. Nella messa mattutina vengono benedetti gli oli dei catecumeni e degli infermi e il crisma.

Alle 17.30, nella basilica di San Giovanni in Laterano, il Papa celebra la messa in Coena Domini, con la quale ha inizio il 'triduo pasquale', la celebrazione in tre giorni della Pasqua quale passaggio dalla passione e morte di Cristo alla sepoltura, fino alla risurrezione. Durante la messa ha luogo il tradizionale rito della lavanda dei piedi.

Domani il Papa presiede alle 17, a San Pietro, la celebrazione della Passione del Signore nel venerdì santo, «giorno della Passione e Morte del Signore e del digiuno, quale segno esteriore della nostra partecipazione al suo sacrificio». Alle 21.15 al Colosseo Benedetto XVI presiede la tradizionale Via Crucis. I testi di meditazione per le 14 stazioni di quest'anno sono stati composti, per incarico di Ratzinger, dalla suora agostiniana Maria Rita Piccione, del Monastero dei Santi Quattro Coronati a Roma. Nel primo pomeriggio, intanto, alle 14.10, su Rai1 andrà in onda un'intervista al Papa realizzata straordinariamente dalla trasmissione 'A sua immagine'. Benedetto XVI risponde alle domande di alcuni telespettatori su temi come gli stati vegetativi, la situazione dei cristiani in Costa d'Avorio, l'incidente nucleare di Fukushima.

Il giorno dopo, sabato, alle 21 ha avvio, a San Pietro, la solenne Veglia nella notte santa di Pasqua. Domenica, infine, alle 10.15, sul sagrato della basilica vaticana, la solenne celebrazione della messa del giorno nella Pasqua di Risurrezione del Signore. Non vi è omelia, in quanto alla messa seguirà la benedizione 'Urbi et Orbi' con l'augurio pasquale. Nel pomeriggio il Papa si trasferisce in elicottero a Castel Gandolfo per alcuni giorni di riposo prima della beatificazione di Wojtyla.