20 novembre 2019
Aggiornato 15:00

L'Ufficio stampa del Quirinale: «Mai detto che Romano è imputato»

«No comment, ma leggete più attentamente la nota»

ROMA - L'ufficio stampa del Quirinale, interpellato dopo le affermazioni del neo-ministro Saverio Romano, non le commenta ma invita a una lettura «più attenta» della nota «nella quale non viene attribuita la qualificazione di 'imputato'».
Il neo-ministro Saverio Romano ha affermato che quanto riportato nella nota del Quirinale, nella quale si esprimono «riserve sull'opportunità politico-istituzionale» della sua nomina, non corrisponde al pensiero del presidente della Repubblica. L'ufficio stampa del Colle, interpellato dai giornalisti, ha voluto precisare di non ritenere di dover commentare le frasi del ministro ma solo indicare a una più attenta lettura della nota diramata a seguito del giuramento, nella quale non viene attribuita la qualificazione di imputato.