10 luglio 2020
Aggiornato 02:00
Berlusconi Sexy-gate

Pd:«Ok della Giunta sul conflitto, è una brutta pagina per la politica»

Ferranti: «Le delibere a maggioranza semplice generano prassi contrarie al dettato costituzionale»

ROMA - L'ok della Giunta per le autorizzazioni di Montecitorio al parere che suggerisce alla Camera di sollevare conflitto di attribuzione fra poteri dello Stato contro i pm milanesi per il caso Ruby è «una brutta pagina per la politica». Lo ha detto ai cronisti la deputata del Pd Donatella Ferranti, secondo la quale in questo modo «si scardinano i principi fondamentali della nostra Costituzione, soprattutto quello che riguarda la separazione dei poteri».

FERRANTI - «Si vuole attribuire al Parlamento - ha aggiunto l'esponente democratica - una prerogativa che la Costituzione non riconosce, quella di stabilire la qualificazione giuridica di un comportamento del presidente del Consiglio o di un ministro».
Secondo Ferranti «la cosa è ancor più pericolosa perché attraverso delibere a maggioranza semplice dell'aula di Montecitorio si instaurano prassi contrarie al dettato costituzionale».