18 gennaio 2020
Aggiornato 06:30
Governo

Brambilla: Bondi resti, al ministero serve suo contributo

Il Ministro del Turismo: «L'acredine della sinistra e ingenerose critiche non cancellano meriti»

ROMA - Il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, chiede a Sandro Bondi di non lasciare il ministero dei Beni Culturali.

Bondi alla guida del Ministero dei Beni Culturali«Spero che Sandro Bondi, persona di grande sensibilità e intelligenza - ha affermato in una nota - rimanga alla guida del ministero dei Beni culturali, perché il governo non può fare a meno del suo contributo. Né l'acredine della sinistra né le ingenerose critiche di certa stampa possono cancellare i suoi meriti: le importanti riforme che ha realizzato, l'impostazione autenticamente liberale che ha dato all'azione del suo dicastero, la dimostrata capacità di dialogo con gli uomini di cultura. Caro Sandro, resta dove sei».