19 luglio 2024
Aggiornato 01:00
Media | RAI

Masi ai direttori di rete: più rispetto per i Cattolici

Avvenire rende pubblica una lettera al Direttore Generale e «censura» la Litizzetto sul Papa

ROMA - Massimo rispetto per le tematiche attinenti le religioni, con particolare riferimento a quella cattolica, invitando a evitare messaggi di «lassismo o colpevole superficialità» anche nei programmi «di cosiddetta satira». Lo chiede il direttore generale della Rai, Mauro Masi, in una lettera inviata a tutti i direttori di rete e di testata di cui dà notizia oggi il quotidiano Avvenire.
Il dg Rai richiama «la più viva e consapevole attenzione da parte dei direttori responsabili nella trattazione in tutti i prodotti editoriali del palinsesto delle tematiche comunque connesse alla religione con particolare riferimento (attese le radici storico, sociali e culturali del nostro paese) a quella cattolica».

Il quotidiano dei vescovi accoglie con molta soddisfazione l'iniziativa di Masi collegando il suo pronunciamento «alla singolare performance di Luciana Litizzetto nella trasmissione Che tempo che fa di domenica scorsa». Scrive Avvenire: «La cabarettista con una evidente menzogna aveva stravolto il senso delle parole di Benedetto XVI contenute nel discorso rivolto al corpo diplomatico il 10 gennaio» sull'educazione sessuale.