19 novembre 2019
Aggiornato 06:00
Il consigliere regionale indagato si arrabbia con i giornalisti

Nicole Minetti: «Non ho nessuna intenzione di dimettermi»

«Approfittate del fatto che io sia venuta in Regione a lavorare»

ROMA - «Non ho alcuna intenzione di dimettermi». È quanto ha affermato Nicole Minetti, il consigliere regionale lombardo del Pdl indagato per favoreggiamento della prostituzione nel caso Ruby, uscendo per qualche minuto dall'aula del consiglio regionale a Milano dove è in corso una seduta.
Fasciata da un lungo maglione beige chiaro su pantaloni grigi aderenti, la Minetti ha reagito all«assedio' dei cronisti e degli operatori tv, che da questa mattina la 'marcano stretto', affermando: «State approfittando del fatto che io oggi sia venuta a lavorare: non è questo il modo di fare, questa è una sede istituzionale».
Mentre si susseguono gli interventi degli assessori e dei consiglieri sui diversi argomenti all'ordine del giorno gli occhi dei cronisti sono costantemente puntati sulla Minetti che questa mattina è apparsa amareggiata, contrariata, pur non perdendo la sua verve e il suo piglio deciso.