15 novembre 2019
Aggiornato 17:00
Israele

Stasera maratona oratoria bipartisan.Schifani:Sto con voi

Apre Aznar. Attesi messaggi Peres, Fini, Saviano, Veltroni

ROMA, 7 ott  - "Per la verità, per Istraele": con questo slogan parte questa sera in piazza di Pietra a Roma la maratona oratoria bipartisan di solidarietà allo Stato ebraico promossa da un gruppo trasversale e bipartisan di parlamentari e associazioni su iniziativa di Fiamma Nierstein. Oghni oratore ha a disposizione massimo 5 minute: circa un'ottantina al momento la richiesta di interventi. Ad aprire la manifestazione sarà l'ex premier spagnolo Josè Maria Aznar. E sono attesi, fra gli altri, messaggi del presidente della Repubblica israeliana Shimon Peres, dei Presidenti delle Camere Renato Schifani e Gianfranco Fini, dell'ex leader del Pd Walter Veltroni, dello scrittore Roberto Saviano Schifani è stato il primo a rendere pubblico il suo messaggio di adesione.

"I confini di Israele sono i confini della nostra stessa Patria", afferma il Presidente del Senato.

"Sono certo -scrive Schifani nel testo inviato a Fiamma Nierestein- che la maratona oratoria per descrivere la verità su Israele offrirà una preziosa occasione per portare alla luce aspetti meno noti della vita di un Paese la cui immagine viene spesso ingiustamente limitata alle drammatiche questioni del conflitto mediorientale. In questa giornata di verità per Israele - prosegue il Presidente del Senato - desidero riaffermare il significato di Shoah oggi. Shoah oggi significa vivere i confini della nostra storia, del nostro Paese, della nostra Europa, della nostra umanità, come i confini di un'etica che sappia ripartire proprio da dove ogni morale, ogni bene, ogni bellezza sono stati frantumati dalla barbarie, dalla viltà, dall'egoismo. Ogni ipocrisia va smascherata. Oggi i confini di Israele non sono mero dato geografico, sono i confini della nostra stessa Patria, i confini della nostra civiltà, i confini della nostra storia. Per la verità, per Israele non dobbiamo gettare lo sguardo solo al passato, ma gettare ponti per un futuro di pace vera. Nel ribadire che l'Italia e l'Europa vogliono che Israele viva in pace, - conclude il Presidente Schifani - auguro pieno successo all'iniziativa".