28 gennaio 2020
Aggiornato 03:00
Sakineh

Farnesina: lavoriamo per fermare l'esecuzione

«Forte auspicio che la condanna a morte sia rivista»

ROMA - L'Italia continua a lavorare «con massima determinazione» per una «revisione» della condanna a morte di Sakineh. Lo ha sottolineato il portavoce della Farnesina, Maurizio Massari, rispondendo alle domande dei giornalisti nel consueto briefing settimanale. «Auspichiamo fortemente che la condanna per la pena capitale possa essere rivista e continueremo a adoperarci con la massima determinazione in tal senso, come abbiamo fatto finora», ha detto Massari sul caso dell'iraniana condannata a morte per adulterio. «Siamo contrari alla pena di morte comunque essa venga eseguita» ha aggiunto il portavoce facendo comunque notare che «le procedure legali (per questo caso, ndr) non ancora esaurite».