13 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
«Campagna stalinista»

Della Vedova: Fini non si dimetterà

«Non è partito da Berlusconi il mandato a colpire, ma vogliono compiacerlo»

ROMA - «In presenza di una campagna stalinista nei metodi, Fini non si dimetterà mai». In ogni caso, «credo che Fini non lo pensi nemmeno e, secondo me, lui non può dimettersi». Lo dice Benedetto Della Vedova, ai microfoni del programma La zanzara su Radio 24, commentando la richiesta di dimissioni al presidente della Camera.
Sulla campagna mediatica del Giornale e la raccolta di firme per le dimissioni di Fini, Della Vedova aggiunge: «Escludo che il presidente del Consiglio abbia dato il mandato di colpire Fini con inchieste giornalistiche ma alcuni direttori per compiacere Berlusconi cercano di mettere in difficoltà il suo nemico interno. Perché credo che chi fa, sa di compiacere...».