2 aprile 2020
Aggiornato 04:30
Ddl intercettazioni

Alfano: i tempi per l'approvazione sono maturi

Il Ministro della Giustizia: «Se ci sono emendamenti si presentino»

NEW YORK - Per il ministro della Giustizia Angelino Alfano i tempi per l'approvazione del ddl intercettazioni «sono maturi». Nello stesso momento in cui il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi apre all'ipotesi dello slittamento dei tempi parlamentari, dall'altra parte dell'oceano, da New York dove si trova in visita, Alfano afferma che sul disegno di legge è stato comunque raggiunto «un livello di maturazione significativo».

«Oggi si è tenuta una riunione nel Pdl - ha spiegato il ministro - in cui è stato deciso di dare la precedenza a tre provvedimenti: la manovra, la riforma universitaria e il ddl intercettazioni». «Sui tempi deciderà la conferenza dei capigruppo, ma i tempi sono maturi perché ci si pronunci sul provvedimento. Due anni sono un tempo congruo». E sulla possibilità di modifiche tramite emendamenti, Alfano si è allineato all'apertura del leader della Lega Umberto Bossi: «Se ci sono degli emendamenti si presentino».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal