18 gennaio 2020
Aggiornato 09:00
Vaticano

Giallo sulla «scappatella» del Papa al ristorante «Al Passetto»

Voci smentite di cena in incognito mentre l'Italia giocava

CITTÀ DEL VATICANO - Mentre la nazionale italiana debuttava ai mondiali del Sudafrica, lunedì sera, il Papa avrebbe fatto una 'scappatella' per una cena a base di sogliole al ristorante Al passetto, nel quartiere di Borgo, a due passi dalle mura del Vaticano. A suggerirlo è stato dapprima Carlo Rossella sul 'Foglio' e, oggi, la notizia viene rilanciata in un breve articolo di cronaca dal Giornale.

Il proprietario del ristorante nega, la sala stampa vaticana non ne sa nulla, e la notizia trova solo un'imprecisa conferma nel quartiere. Di certo c'è solo che l'idea di un Pontefice che approfitta del vuoto creato da ventuno milioni di italiani attaccati al televisore per andare al ristorante è suggestiva. E che, al 'Passetto', Ratzinger andava a cena all'epoca in cui era prefetto della congregazione per la Dottrina della fede. Niente sogliole, assicurano, preferiva un piatto di spaghetti alla carbonara.