5 aprile 2020
Aggiornato 04:00
Inchieste sul riciclaggio

Domani Mokbel sarà interrogato su affare Digint

Gli inquirenti cercano riscontri dopo le ammissioni dell'ex senatore Di Girolamo

ROMA - Dopo le parole di Nicola Di Girolamo gli inquirenti della Procura di Roma vogliono verificare quanto affermato dall'ex senatore del Pdl con uno dei principali indagati dell'inchiesta sulla rete di riciclaggio internazionale, Gennaro Mokbel. Domani l'imprenditore sarà interrogato nel carcere di Nuoro. E dopo oltre 100 giorni passati in cella sarebbe intenzionato a rispondere. Mokbel, finora, non ha mai parlato. Davanti al gip, nell'interrogatorio di garanzia, si era avvalso della facoltà di non rispondere.

Tra le operazioni condotte dall'imprenditore napoletano di madre ed egiziano di padre, anche l'acquisto del 51% della Digint, nel 2007, per 7,5 milioni di euro. Un prezzo esorbitante, secondo chi indaga, visto che pochi mesi prima Finmeccanica Group Services aveva acquistato il 49% della società per 2 milioni di euro. Il prezzo sarebbe stato gonfiato per altri fini, ancora da chiarire. E sul punto lo stesso Di Girolamo avrebbe confermato con quanto lui sapeva.

Domani, comunque, Mokbel sarà interrogato, anche sul suo ruolo nella vicenda delle false fatturazioni telefoniche. In altri interrogatori, nei giorni scorsi, il manager Marco Toseroni, anch'egli indagato, avrebbe confermato l'incontro, avvenuto nel maggio 2008 con un dirigente di Finmeccanica a piazza Montegrappa, alla presenza di altri esponenti del gruppo. Oggetto del meeting, documentato dalle intercettazioni ambientali dei carabinieri del Ros, l'apertura di un'agenzia di rappresentanza nel Sud-Est asiatico.

In ogni caso Mokbel sarà sentito nell'ambito del fascicolo che ha coinvolto Fastweb e Telecom Italia Sparkle, si sottolinea a piazzale Clodio. Gli ultimi rapporti della Guardia di finanza, nucleo speciale di polizia valutaria, riguardo alle rogatorie internazionali svolte in diversi paesi, anche cosiddetti paradisi fiscali, avrebbero ulteriormente chiarito il quadro di relazioni e intrecci che c'erano, ad esempio, tra Mokbel e Di Girolamo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal