28 maggio 2020
Aggiornato 21:00
Carta delle Autonomie

Bossi: il taglio delle Province non serve

Il leader della Lega: «Non serve a niente: i loro costi si spostano sulle Regioni»

ROMA - Nuovo altolà di Umberto Bossi, leader della Lega e ministro per le Riforme, contro il taglio delle Province dopo la prima mini riduzione operata ieri che ha ridato fiato alle proposte di un intervento ben più draconiano. «E' una cosa - dice Bossi, conversando a Montecitorio - che non serve proprio a niente: viene semplicemente trasferito tutto sulle regioni: non ci sono risparmi, si spostano solo i costi». Mentre invece «c'e' un vero problema di identità» del territorio a cui i cittadini sono legati. Per questo con il taglio di Province già esistenti, assicura Bossi, «possono venire fuori casini: soprattutto nelle province più vecchie -ripete- possono venir fuori veri e propri 'casini'...».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal