7 giugno 2020
Aggiornato 03:00
Inchiesta G8

Scajola pronto a dimettersi ma Berlusconi frena

Le dimissioni potrebbero essere respinte. No a «decapitazione» Ministri per mezzo-stampa

ROMA - Il ministro per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola intende ripresentare oggi le dimissioni dal Governo già offerte al Premier a seguito delle notizie che lo riguardano nell'inchiesta G8 ma, secondo quanto si apprende in ambiente parlamentari di maggioranza molto vicini a Berlusconi, ancora in un colloquio questa mattina, il Presidente del Consiglio avrebbe inviato Scajola a non lasciare l'incarico. Senza escludere che, qualora Scajola intenda comunque rendere pubblico l'annuncio di dimissioni a difesa della propria credibilità ed onorabilità di ministro, sarà però poi proposto dal Premier al Consiglio dei ministri di respingere le dimissioni. E' convinzione ferma a palazzo Chigi, infatti, che non possano bastare indiscrezioni di stampa per interrompere le attività dui cariche istituzionali.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal