13 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Sisma Abruzzo

Il Vescovo dell'Aquila: lasciati soli dopo l'emergenza

L'ausiliare D'Ercole oggi di nuovo con il «popolo delle carriole»

L'AQUILA - Oggi sarà nuovamente accanto al 'popolo delle carriole', monsignor Giovanni D'Ercole, vescovo ausiliare dell'Aquila, che, in un'intervista a Repubblica, spiega: «Sarò ancora accanto ai miei concittadini per dare una mano, ma anche per cercare di non far calare il silenzio sui tanti problemi che ancora gravano sulla città».
«Non voglio dire che non sia stato fatto niente dopo il 6 aprile 2009. In verità, per l'emergenza è stato fatto tanto. Ma per la ricostruzione quasi niente», afferma il presule. «Anzi, sembra che tutto si sia fermato. La gente è stata messa in 21 newtown prefabbricate, ma delle case da ricostruire nessuno parla».