7 dicembre 2019
Aggiornato 14:30
Vertice sul clima di Copenhagen

Papa: cambiamenti veri richiedono la conversione del Cuore

«Quando il tenore morale diminuisce, aumentano le sfide dei leader»

CITTÀ DEL VATICANO - Il Papa incoraggia i paesi che prendono parte al vertice Onu sul clima a Copenaghen ad una «conversione del cuore» per assumere decisioni tese a far sì che anche le prossime generazioni possano sentirsi a «casa» in questo mondo.

«Le decisioni politiche e diplomatiche in gioco nell'affrontare le esigenze di una materia così complessa - afferma il Papa nel discorso rivolto al nuovo ambasciatore danese presso la Sante Sede - mettono alla prova la volontà delle parti di rinunciare a presunti vantaggi nazionalistici o di breve termine a favore di benefici di lungo termine per l'intera famiglia umana internazionale. Mentre un certo consenso può senza dubbio essere raggiunto attraverso l'elaborazione di aspirazioni condivise abbinate a politiche e obiettivi, il cambiamento fondamentale in ogni forma di comportamento umano - individuale o collettivo - richiede la conversione del cuore. Coraggio e sacrificio, i frutti di un risveglio etico, ci permettono di immaginare un mondo migliore e ci incitano a proseguire con speranza tutto ciò che è necessario per garantire che alle generazioni future sia lasciato in eredità tutta la creazione in una condizione tale che anche loro possano chiamarla casa. Quando il 'tenore morale della società' diminuisce, tuttavia, le sfide che i leader di oggi non può che aumentare».